back to blogging

"Una immagine effimera, una casuale polaroid: mezzogiorno, una ragazza dorme profondamente sul marciapiede, a Bombay, dorme, la folla appena si scosta, nessuno vi bada, profondamente dorme, il cielo abbagliante di Bombay la brucia, la protegge, la adorna, la ignora; qualcosa di infimo, qualcosa di nobile; il sonno è chiuso, è profondo, enigmatico."
(da Cina e altri orienti, Giorgio Manganelli)

Torno a scrivere su un blog con questa potente immagine: il cielo abbagliante di Bombay che abbacina, brucia, protegge ma soprattutto ignora una donna addormentata su un marciapiede.
La scrittura è quella luce abbagliante, che squarcia i confini, e persino il sonno.

Post più popolari