privilegi

Green is the colour - foto di Clara Nubile 
Il privilegio di affacciarsi alle finestre e, nonostante il frastuono dei grattacieli in costruzione, trovare questi piccoli miracoli verdi che accendono il mattino.

Il privilegio di trovare, per caso, le foglie fresche di basilico (e non tulsi) sotto casa. E di fare il sugo di pomodoro fresco col basilico.

Il privilegio di poter masticare qualche parola d'hindi con i venditori ambulanti

Il privilegio di incontrare poeti veri (di ogni età e colore - con colore intendo il colore della loro poesia, e passare ore in mezzo alla poesia, inspirandola, ispirandosi. 

Il privilegio di incontrare un signore musulmano che s'indigna perché all'ingresso del Qabristan (il cimitero dei musulmani) c'è scritto in urdu: "women are strictly forbidden to enter", e lui ha anche la grazia e la sfacciataggine di rimproverare il mullah che gestisce la mortitudine.

Il privilegio di essere ancora in mezzo alla strada, alla vita. 

Post più popolari