Di caste e mafia

foto presa da qui
La mafia e le caste hanno la stessa radice, provengono da una mentalità atavica, immutabile, socialmente fossilizzata. 
Gli honour killings che indignano l'India, gli assassini dei grandi giudici in Italia si originano dentro lo stesso frutto marcio: una mentalità fortemente radicata, un paesaggio sconfinato di compromessi e accettazione, una viscida complicità, la rassegnazione alla corruzione, non soltanto come corruzione materiale, ma morale. 
Questo empire of dirt che abbraccia geografie e culture, che i ponti non li costruisce ma li fa saltare in aria. Questa decostruzione invasiva che accomuna il mio sguardo da Oriente a Occidente. In questa mentalità mafiosa e "castista" sinceramente non vedo differenze, se non superficiali tra Italia e India, due paesi che in qualche modo amo (o amavo?) molto e che puntualmente mi deridono, ci umiliano, feriscono la nostra dignità (quando ci ricordiamo di sfoggiarla).


Post popolari in questo blog

Buddha on a rickshaw

viaggiare

Libritudine