dietro lo schermo

Foto di Tamina-Florentine Zuch - http://tamina-florentine.com/
ci sono bambini, quelli che un tempo siamo stati anche noi, dietro lo schermo non ci sono numeri, né minacce, né titoli di giornali, ma carne e ossa, pelle e ossa, sogni malandati, barche che vanno avanti, nonostante tutto. Viviamo tutti gli stessi giorni, ci innamoriamo, ci ammaliamo, ci dimentichiamo, speriamo, facciamo sogni belli e brutti, ci stropicciamo gli occhi, strilliamo, amiamo, odiamo, perdoniamo. Un noi collettivo che abbraccia le sabbie, gli oceani, le balene, si fonde sull'eclissi di luna, s'incanta ai tramonti tra le baraccopoli. Siamo noi, piccoli, vecchi e bambini, umani. Noi, che non dobbiamo smettere di essere vivi umani dignitosi generosi, oltre. Oltre ogni previsione.

La fotografia è uno strumento potente, perché avvicina.
Grazie a tutti coloro che viaggiano, fotografano, uniscono tutti questi frammenti che siamo noi.

Tamina-Florentine Zuch è una giovane fotografa tedesca.
http://tamina-florentine.com/ 

Post popolari in questo blog

Buddha on a rickshaw

viaggiare

Libritudine